SPACE X 1

Space X: il Falcon 9 fa un botto da Capodanno.

Se avete la pazienza di arrivare ai minuti 2′.34″ vedrete il longilineo Falcon 9 fare il botto. La “supposta spaziale” viaggiava verso il nulla su commissione del miliardario Elon Musk (lo stesso di Tesla Motors e Solar City) un miliardario intraprendente che quando ha visto il suo sogno esplodere in mille detriti e “sporcare la Terra” -come cantava il grande Enzo Jannacci- cosa ha fatto? Un Tweet, naturalmente: “There was an overpressure event in the upper stage liquid oxygen tank. Data suggests counterintuitive cause”. Sti cazzi, gli avrebbero risposto a Roma. Da buon Ingegnere indiano, invece, Satia Nadella, Ceo di Microsoft gli scrive: “Space is hard… @NASA we’re with you and ready to try again!” Ci mancava solo che Elon Musk, con una sottigliezza renziana, avesse scritto agli azionisti di Space X, incazzati neri : “State sereni”.

Se qualcuno aveva già deciso di passare il Ferragosto su Marte aderendo ai programmi Space X, ci ripensi. Meglio un giretto fuori porta, merenda al sacco, che finire arrostiti da Masterchef Elon. “Sbagliare è umano ma perseverare è diabolico” come si dice al di qua dell’Atlantico.

Ma le cose più divertenti sono i commenti

E’ già la terza volta che in un modo o nell’altro questi rockettoni fanno cilecca, mandando in fumo miliardi e propellenti. Leggetevi qualche commento in Rete sono uno spasso. Eccone uno sfacciato: “LOL”, un altro anti-americano: “Bene adesso ci pensano Cina e India ad arrivare dove Elon ha fallito”. Un altro economista: “Ma quanti fottuti soldi brucia questa esplosione?”. Insomma c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tanti anni fa mi mandarono come cronista ad un lancio nella Guiana Francese. Satellite geostazionario portato lassù da un missile alto come il Duomo di Milano. Mi sottoposi perfino alla terapia contro la febbre gialla. Le televisioni tutti il mondo accesero i fari, iniziò in count down. Immaginate come finì.




There are no comments

Add yours