gabriele di matteo altwork

Chiedetela al vostro capo. La poltrona dei sogni per lavorare.

Potremmo definirla la poltrona anti-Fracchia. Vi ricordate il povero ragionier Fracchia quando si sedeva e sprofondava vergognosamente nella poltrona-puffo mentre il capufficio se ne stava comodamente seduto sulla sua poltrona di pelle umana? Bene qui c’è un’azienda Altwork  che grazie ad investimento di un milione di $ da parte di un business angel sta cercando di cambiare le modalità della postura durante le ore di lavoro. Sono cose che accadono nella Bay Area di San Francisco dove il concetto di lavoro è molto “oceanico” per così dire. Quando ho visitato la sede di Yahoo! dopo aver scavalcato campi da tennis e da basket ci è venuto incontro un cuoco vestito candidamente. “Hi! Sono lo chef di Yahoo! oggi potete scegliere tra sette tipi diversi di cucina etnica”. Ho chiesto al mio cameraman di darmi un pizzico pensando di stare ancora in aereo a dormire sognando. E subito dopo ho pensato alle condizioni di lavoro di Fantozzi, solo per fare un nome i rappresentanza dei milioni di impiegati che vanno al lavoro al mattino tappandosi il naso. In tempi di spending revue sarà difficile che qualcuno pensi a spendere 3.900$ per togliere il mal di schiena ai dipendenti.




There are no comments

Add yours