gabriele di matteo LifeFuels

LifeFuels, la schiscetta tecnologica per salutisti in movimento

Se nel film Her il protagonista Joaquin Fenix si innamora di un Sistema Operativo perché qualcun altro non dovrebbe farsi organizzare la vita dinamica e salutista da una bottiglia? Ce ne sono diverse di “bottiglie intelligenti” legate al mondo dello sport in rete, ma questa creata dalla LifeFuels merita una particolare menzione. Per farla funzionare bisogna entrare in un programma offerto dalla stessa azienda e comprarsi queste capsule tipo “nespresso” chiamate FuelPad. Quali sono i benefici?

“Chi fa sport assume degli integratori in maniera del tutto casuale, senza sapere di cosa ha veramente bisogno, in quel momento particolare, il nostro organismo. La bottiglia intelligente prova a sopperire a questa carenza”. Parola di Jonathon Perrelli, uno dei co-fondatori appoggiato dal fondo Fortify Ventures. Sullo smartphone avrete un’app che aggrega i dati sulla vostra attività fisica in tempo reale e predispone il “rifornimento” su misura di sali minerali, vitamine, sodio e via dicendo. Il sistema si sincronizza con le vostre attività sul modello di HealthKit della Apple. gabriele di matteo LifeFuels_Personal-Fueling-systemForte del fatto che il Ces2016 di Las Vegas ha assegnato un premio a questa “schiscetta intelligente” si sono aperti i preordini sul web dove però non si fa cenno al costo del Kit e questo non è un buon segnale, in tutti i sensi. Anche se gli imprenditori dicono che per stabilire un prezzo devono tarare all’ultimo cent il loro piano commerciale.




There are no comments

Add yours