gabriele di matteo ehang

Ces 2016: hai chiamato il taxi? E’ appena atterrato

Sembra un fotogramma tratto dalla serie I Futurama e invece gli inarrestabili cinesi lo hanno costruito davvero. Si chiama Ehang 184 ed è un taxi che trasporta persone, viaggiando senza pilota, fino ad un’altezza di 3.500 metri. Quindi, il pilota, col tempo, diventa un’opzione? Anche gli autisti di Uber e Lyft -aziende di mobilità nate appena ieri- temono un futuro di auto autonome. E quindi di disoccupazione, per dire.gabriele di matteo ehang-184-autonomous-passenger-drone-concept--2016-consumer-electronics-show_100541691_hD’altronde chi è stato a Singapore ha visto già da decenni la monorail che porta i bambini a scuola e li riporta a casa il pomeriggio. A Las Vegas c’è una famosa monorail che porta i delegati al CES i delegati, per non parlare della linea lilla di Milano. Qui però l’oggetto vola. E vola per una mezz’ora, a 100 Km/h performance di autonomia che i cinesi devono migliorare. Qui il  il bellissimo video dal sito Re/code.

Ehang, l’azienda cinese, gigantesca, che si è specializzata in droni, ha voluto snobbare la feroce concorrente DJI (più conosciuta qui in Occidente) con questo quadricottero espanso a taxi senza pilota. Dal tablet presente a bordo i passeggeri possono assegnare la destinazione e pagare un costosissimo biglietto per iniziare il viaggio. Per ora è un posto singolo ma nei progetti futuri si pensa a più passeggeri. Impieghi? Al CES 2016 dove è stato annunciato, si ipotizzano ospedali oppure hotel per dare comfort agli ospiti.




There are no comments

Add yours