gabriel di matte VR CINEMA DSC_0016-1024×680

Primo cinema VR in Europa ad Amsterdam, formula pop-up

Siete in tour con il vostro gruppo preferito, gli U2, siete dentro le strade di New York, volate sui grattacieli in elicottero, siete dentro la casa degli orrori di un un thriller mozzafiato. Ma in effetti non siete in nessun posto. Siete seduti nel primo pop-up cinema con VR Virtual Reality in Europa, che è stato aperto ad Amsterdam. Afflusso di 400 persone al dì perlopiù entusiaste per la nuova esperienza e orecchie che fischiamo a tutti gli imprenditori, Zuckerberg con Oculus in testa, che vogliono trasformare la realtà virtuale in un business reale. In effetti, il business della VR tra intrattenimento e business, è valutato da Goldman Sachs 80$ miliardi nel prossimo biennio coinvolte, a stare stretti,  ci sono le seguenti aziende Facebook, HTC, Google, Sony, Samsung, Intel e, dicono alcuni rumors, Apple.

Il primo esperimento europeo nella capitale olandese vede un afflusso di 400 persone circa ogni giorno e costa 12,50 euro. E qualcuno già vede questo nuova tecnologia come un possibile rilancio delle sale, che soffrono di una decennale crisi di pubblico. Con buona pace di Netflix -che vorrebbe tenerci attaccati al PC con le sue serie da “dipendenza cronica”- il cinema potrebbe prendersi la sua tecnologica vendetta. D’altronde, dicono gli animatori di questa nuova forma di intrattenimento, all’inizio del Secolo il cinema affascinò le platee semplicemente con le sue immagini, poi divenne 3D con una fortuna intermittente, oggi potrebbe abbracciare la formula immersiva della VR che è a tutti gli effetti un moltiplicatore di emozioni.

gabriele di matteo the-vr-cinema-movie-theater-2




There are no comments

Add yours