gabriele  di matteo img.i-one.header-prelaunch-800×420

Torna “Polaroid”. Si chiama I-1 e si guida con un’app.

L’eclettico imprenditore Oskar Smolokowsky, Ceo dell’olandese The Impossible Project ha sorpreso tutti alla Bloomberg Businesswek. Come? Presentando una riedizione della classica e defunta nel 2008 (RIP) Polaroid. Che come abbiamo scritto in questo Blog oggi sfrutta il marchio in altri mercati come quello delle 3D Printer. Bene. Tra circa un mese esordisce sul mercato una instant camera a 299$, una Polaroid like, che si chiama I-1 e che presenta tante novità tech per essere in linea coi tempi. Impossible Project ha comprato i macchinari della Polaroid nel 2008 investendo oltre 3 milioni di $.

La sua batteria si ricarica al modo di uno smartphone, possiede un flash formato da otto LED riuniti in un cerchio che si attivano a seconda del bisogno di luce un modulo Bluetooth che permette anche di collegarla ad una combinano app dalla quale si può regolare la remoto l’apertura del diaframma, il tempo di posa, e si possono anche ottenere nella fase di preset effetti come doppia esposizione. E la pellicola Polaroid su cui si basava la magia dell’immediatezza? Nel sito di Impossible Project spiegano: Polaroid chiude nel 2008 con la fabbrica e i macchinari distrutti “Eight years later, with the help of some incredible chemists, engineers and photographers, we’re the only people in the world who make original format instant film. We make film in both color and black and white, for Polaroid 600-type, SX-70 and Image/Spectra cameras, as well as large format 8×10 film. We also refurbish classic Polaroid cameras so they’re as good as new, and have introduced our own new range of Impossible cameras”.




There are no comments

Add yours