FAKE 1

FACEBOOK BLOCCA 30.000 ACCOUNT IN FRANCIA

Un traffico abnorme una volontà sospetta di contattare masse di utenti/elettori. E’ successo durante alla vigilia della kermesse elettorale francese della scorsa domenica e Facebook ha imbavagliato gli account sospetti. L’operazione si inserisce, come si legge in una nota ufficiale del social media più diffuso al mondo (possiede anche Instagram, WathsApp, Oculus) in un impegno costante per combattere le fake news che rischiano di condizionare le scelte degli utenti/elettori.

“Senza valutare il contenuto dei post” spiega Shabnam Shaik il team manager della sicurezza dentro l’impero mediatico guidato da Mark Zuckerberg la nostra piattaforma ha fatto sostanziali miglioramenti per riconoscere modelli di attività insolita”
I siti dei social media sono sotto pressione per eliminare ogni fonte di disinformazione che cerca di deformare la realtà e lo stato delle cose. Sanzioni pesantissime annunciate dai Governi, che alzano la guardia in occasione delle elezioni o di grandi eventi pubblici come i referendum, hanno costretto anche Youtube (gruppo Alphabet) a boicottare ogni tipo di video con contenuti estremisti. FAKE 2

Il fatto certo è che il 43% degli americani adulti usa Facebook e Twitter come principale fonte di informazione, bypassando le testate originali che riportano le notizie, e si espongono ad ogni possibile falsificazione dei fatti.
A questo si aggiungono i pesanti sospetti e le ombre che secondo un’indagine dell’FBI si sono concentrati durante la discussa elezione di Donald Trump, tra attacchi hacker e false notizie moltiplicate dalle condivisioni sui social.

Immagine di cover di Valigia Blu.




There are no comments

Add yours